Make your own free website on Tripod.com

VITILIGO

Home
IL VOSTRO DOTTORE
CHIRURGIA CUTANEA
ASPETTI MOLTO IMPORTANTI
PROCEDURE REALIZZATE
GALLERIA FOTOGRAFICA
CONTATTACI

Il nostro approccio per il trattamento chirurgico del paziente con VITILIGO STABILE
 

La vitiligine è una alterazione cutanea caratterizzata da chiazze con meno pigmento (ipopigmentate) o senza pigmento (acromiche).

Si parla di vitiligo stabile quando da  almeno 3 anni non sono sorte nuove macchie né si è verificato  l'aumento del diametro delle lesioni preesistenti.

Se ci fossero lesioni attive di vitiligine bisognerebbe trattarle, per renderle stabili, prima di realizzare procedure chirurgiche.

Nel paziente con vitiligine stabile, con lesioni che non sono repigmentate dopo il trattamento medico, si può indurre la pigmentazione impiegando diverse tecniche. Noi applichiamo la tecnica ideata dal padre di questa chirurgia, il Dr. Rafael Falabella di Cali, Colombia, a metà degli anni 80.

Vengono impiegati mini-innesti, di circa 1,2 mm. di diametro (vedere foto sotto), che vengono prelevati dallo stesso paziente, con anestesia locale praticamente indolore, da una piccola zona della pelle del gluteo. Pratichiamo dei forellini di circa 2 mm nelle chiazze prescelte di vitiligine mediante laser ad Erbium nei quali vengono trapiantati gli innestini a circa 5 mm. di distanza l'uno dall'altro. Le zone operate vengono coperte per un periodo da 5 a 7 giorni, quindi vengono tolti i cerotti.

Generalmente, un'alta percentuale degli innesti attecchisce e, in alcuni di loro, già dopo circa 45 giorni inizia ad apparire la nuova pigmentazione (vedere foto sotto). La repigmentazione si espande dagli innesti verso la periferia, in modo centrifugo, incontrandosi con la pigmentazione avvenuta negli innesti limitrofi.

Spesso, la zona trattata ha bisogno di diverse sedute chirurgiche per ottenere risultati soddisfacenti.

Avendo notato i notevoli vantaggi che questa tecnica offre al paziente affetto da questa alterazione cutanea abbiamo iniziato a impiegarla appena apparve la pubblicazione del Dr. Falabella e abbiamo realizzato particolari accorgimenti, contribuendo così a renderla ancora più veloce e precisa.

In origine, i forellini nei quali venivano impiantati gli innesti si realizzavano con l'uso di appositi sottili strumenti circolari taglienti (inizialmente, con aghi; successivamente, con punch per trapianti di capelli). Negli ultimi 3 anni usiamo il laser Erbium per realizzarli; questo ci consente di realizzare tutti i forellini dello stesso preciso diametro e profondità.

PAZIENTI CON VITILIGO STABILE TRATTATI MEDIANTE CHIRURGIA MINIMAMENTE INVASIVA

VITILIGO STABILE
vitiligo1.jpg
prelievo innesti di 1,2 mm e inizio repigmentazione

 

VITILIGO STABILE
vitiligo2def.jpg
dopo 7 giorni e dopo 6 mesi

  

VITILIGO STABILE
vitiligo3.jpg
Prima e dopo una sessione di miniinnesti

 

VITILIGO STABILE
vitiligo5.jpg
Prima e dopo 2 sessioni di laser + mininnesti

 

VITILIGO STABILE
vitiligo4.jpg
Prima e dopo 3 sessione di miniinnesti

 

VITILIGO STABILE
vitiligo6.jpg
Prima e dopo 3 sessioni di miniinnesti

ritorna a galleria fotografica